Parco Sempione

Zona di interesse: Foro Bonaparte e Castello
Indirizzo: Piazza Sempione
Categoria: Luogo di interesse
Tipologia: Infrastrutture e impianti - Parchi e giardini
Autore: Emilio Alemagna

Anno esecuzione: 1890-1893
LINEA DEL TEMPO: epoca 1800 - 1900

Il giardino pubblico preferito dai milanesi è il Parco Sempione, una grande area verde che va dal Castello Sforzesco all’Arco della Pace, con otto punti d’accesso, i principali dei quali sono quelli dal Castello e dalla Triennale. Il parco, che copre un'area pari a 386.000 m², fu creato alla fine degli anni 1880 per volere della cittadinanza in uno stile romantico “all’inglese", con una ricca collezione arborea e arbustiva, corsi d’acqua, sentieri, brevi alture e un magnifico gioco prospettico fra il Castello Sforzesco e l’Arco della Pace, che si trovano lungo i suoi margini, insieme all’Arena Gianni Brera, alla Triennale di Milano (ex Palazzo dell'Arte progettato da Giovanni Muzio fra il 1931 e il 1933), e l'Acquario Civico. Il parco, realizzato dall’architetto Emilio Alemagna sull'area dell'antica Piazza d'Armi, fu inaugurato nel 1893 e divenne in breve tempo sede di iniziative pubbliche, che culminarono nel 1906 con l’Esposizione Internazionale, di cui resta il padiglione in stile Liberty dell’Acquario Civico. Fra le emergenze architettoniche all'interno del parco ricordiamo la Torre Branca, la Biblioteca del Parco, i “Bagni misteriosi” di Giorgio De Chirico.

Vista del Castello Sforzesco da Parco Sempione

Vista del Castello Sforzesco da Parco Sempione

icona_galleria

icona_capolavori

icona_approfondimenti

icona_arg_correlati

icona_link