Palazzo Giureconsulti

Zona di interesse: Piazza Duomo
Indirizzo: piazza Mercanti, 2
Link: http://www.palazzogiureconsulti.it/
Categoria: Luoghi di interesse
Tipologia: Architettura per la residenza, il terziario e i servizi - Palazzo
Autore: Vincenzo Seregni

Anno di esecuzione: 1561-1886
LINEA DEL TEMPO: epoca 1500 - 1600, 1800 - 1900

L'edificio originario, di cui oggi non rimane pressoché traccia, era la sede del Collegio dei Giureconsulti (i futuri magistrati della città) e fu commissionato nel 1561 da papa Pio IV. Nel 1601 fu inglobata la torre con orologio fatta costruire nel 1272 da Napo Torriani che oggi si trova nel mezzo della facciata, e venne allungata l'ala orientale; nel 1797 fu soppresso il Collegio e il palazzo divenne sede del Ufficio di Conciliazione. Nel 1867, quando il palazzo ospitava uffici comunali, fu demolita l'ala orientale per permettere l'apertura di via dei Mercanti, dieci anni dopo venne rifatta la facciata su via Mengoni e nel 1886 quella occidentale. Nel 1911 la Camera di Commercio acquistò il palazzo e lo ristrutturò sia internamente sia rifacendo la facciata su via Farine e il terrazzo su via Mercanti. Danneggiato dalla guerra, il palazzo fu ulteriormente restaurato e rimaneggiato fra il 1985 e il 1991 dagli architetti Mezzanotte e Menghi. Oggi l'edificio, ribattezzato Palazzo Affari ai Giureconsulti, è una struttura attrezzata ad accogliere convegni, mostre e conferenze.

Il Palazzo dei Giureconsulti e la Loggia degli Osii, in un acquatinta del 1833, epoca in cui non era stata ancora aperta via Mercanti

Il Palazzo Giureconsulti e la Loggia degli Osii, in un acquatinta del 1833, epoca in cui non era stata ancora aperta via Mercanti

icona_galleria

icona_capolavori

icona_approfondimenti

icona_arg_correlati

icona_link