Pietà Rondanini

Autore: Michelangelo Buonarroti
Collocazione: Castello Sforzesco, sala dell’Infermeria Spagnola
Indirizzo: Piazza Castello

Anno esecuzione: 1564
LINEA DEL TEMPO: epoca 1500 - 1600

Negli ultimi anni di vita, pur concentrandosi nei doveri di architetto e soprattutto nella costruzione della cupola di San Pietro, Michelangelo dedica le estreme fatiche a una gruppo scultoreo in marmo, la Pietà Rondanini, conservata nel Castello Sforzesco e di recente sistemata in una nuova, apposita collocazione (foto). A 89 anni Michelangelo si spinge verso nuove frontiere dell’immagine, abbandona la consolidata impostazione della Madonna seduta e ci lascia questo gruppo tutto verticale, con il corpo di Cristo che scivola e la Madre che tenta inutilmente di tenerlo dritto, in un disperato rifiuto della morte. Ultima, incompiuta opera di un genio, la Pietà Rondanini esce dai binari della storia dell’arte, supera le barriere dello stile e delle convenzioni, è eternamente presente e attuale. Michelangelo dà gli ultimi colpi di scalpello alle gambe di Cristo fino a tre giorni prima della morte, che avviene il 18 febbraio 1564.

Michelangelo Buonarroti, Pietà Rondanini

Michelangelo Buonarroti, Pietà Rondanini