Marc’Antonio Barateri – La gran città di Milano 1629

CONTENUTO REALIZZATO E DONATO DA

Logo-Claudio-Sangiorgi-Studio-Architettura-Piu-Tre

Nome mappa: La gran città di Milano
Autore: Marc'Antonio Barateri
Collocazione: Civica Raccolta Stampe A. Bertarelli

Anno: 1629
LINEA DEL TEMPO: epoca 1600 - 1700

La mappa del Barateri, dedicata al cardinale Federico Borromeo, interrompe la tradizione del Castello al vertice della rappresentazione, per orientare correttamente (o meglio, in accordo a moderna convenzione) secondo il Nord la pianta della città.
La Milano dei primi del Seicento è un capoluogo fiorente di circa 250.000 abitanti, ricca di edifici deputati alla formazione della classe dirigente, religiosa e laica: il palazzo di Brera dei Gesuiti, il seminario Arcivescovile, Il Collegio Elvetico.
Fuori dalle mura, il lazzaretto e i borghi sulle radiali in uscita dalla città, raccontano di un centro dinamico di commerci e traffici, ma anche di strutture di servizio alla collettività, mentre nella corona ricompresa tra le due cerchie murate, i ricchi coltivi presenti vedono l’insediarsi e il moltiplicarsi di conventi e monasteri sotto la protezione dei Borromeo.

A cura di: 
Claudio Sangiorgi, Studio Tecnico di Architettura”Più di Tre”

Mappa Marc’Antonio Barateri La Gran Città di Milano 1629

1629, Marc'Antonio Barateri, La gran città di Milano, Civica Raccolta Stampe A. Bertarelli

icona_galleria

icona_capolavori

icona_approfondimenti

icona_arg_correlati

icona_link