Gian Galeazzo Visconti

Nato a: Pavia, 16 ottobre 1351
Morto a: Melegnano, 3 settembre 1402
Duca

LINEA DEL TEMPO: epoca 400 a.C - 1400, 1400 - 1500

Negli oltre due secoli dominati dalle casate dei Visconti e degli Sforza, nessun signore di Milano ha raggiunto la gloria e sognato le utopie di Gian Galeazzo: il primo, fra l’altro, a ottenere nel 1395 il titolo di duca. Sotto la sua guida, lo stato di Milano ha raggiunto la massima espansione, annettendo Verona e Vicenza, ampie porzioni del Piemonte e dell’Emilia e, in Italia centrale, città come Pisa, Siena Perugia. Solo la drammatica morte di peste, nel 1402, ha interrotto il suo sogno di un’Italia unificata sotto il segno del biscione visconteo. A Gian Galeazzo (figlio e sposo di principesse francesi) si deve una forte spinta verso l’internazionalità, simboleggiata efficacemente dalla fondazione del Duomo di Milano e della Certosa di Pavia, i due fantastici complessi di architettura e di scultura voluti da Gian Galeazzo alla fine del Trecento.
Una curiosità: al duca Gian Galeazzo Visconti si deve la scalinata più lunga d’Europa, la “calà del Sasso” nell’altopiano di Asiago: 4444 scalini per un dislivello di 810 metri.

A cura di: 
Stefano Zuffi

Gian Galeazzo Visconti

Gian Galeazzo Visconti

icona_galleria

icona_capolavori

icona_approfondimenti

icona_arg_correlati

icona_link