Eugenio Gentili Tedeschi – Milano studio del sottosuolo 1990 ca

CONTENUTO REALIZZATO E DONATO DA

Logo-Claudio-Sangiorgi-Studio-Architettura-Piu-Tre

Nome mappa: Il sottosuolo di Milano
Autore: Eugenio Gentili Tedeschi

Anno: 1990
LINEA DEL TEMPO: epoca 1945 – oggi

Milano è, tra le grandi città, una delle poche che non è attraversata da un fiume importante.

La sua posizione può, dunque, sembrare priva di un appiglio, che ne abbia determinato nella storia l’origine. In realtà, la città sorge su un fiume sotterraneo – la falda acquifera – che scorre dal monte verso la pianura, negli strati profondi del terreno, e proprio in corrispondenza di Milano riaffiora in superficie, in forma di arco di risorgive e fontanili, andando a fecondare le aree coltivate a sud.

Su questa linea curva di sorgenti, gli antichissimi tracciati verso i passi di confine e i valichi dei laghi Maggiore e di Como sono andati poi a fissare la coordinata definitiva di localizzazione della città, sin da prima dell’epoca Romana.

A cura di: 
Claudio Sangiorgi, Studio Tecnico di Architettura”Più di Tre”

map01 EU Gent Tedeschi

ca. 1990, Eugenio Gentili Tedeschi

icona_galleria

icona_capolavori

icona_approfondimenti

icona_arg_correlati

icona_link